fbpx

Borsa USA ed offshore wind: Equinor alla conquista del mercato

Il tuo partner di fiducia negli investimenti.

Borsa USA ed offshore wind: Equinor alla conquista del mercato

Questo articolo nasce dagli interessi dell’autore per il settore dell’offshore wind americano (settore in cui opero direttamente) e gli investimenti nel mercato azionario USA. Perche’ non unire i due interessi ed andare alla ricerca di compagnie quotate in borsa e che si sono avventurate nel mercato offshore wind americano?
Per chi non lo sapesse, vi e’ un boom in corso: il settore eolico offshore e’ in totale esplosione negli USA, con un favore bipartisan da parte di Repubblicani e Democratici. A dare il via alle corse e’ stato il Maryland, con due contratti assegnati a US Wind e Deepwater Wind, cui ha poi fatto seguito il Massachusetts con un contratto assegnato a Vineyard Wind e due recenti annunci di richieste di offerta da parte di New York e New Jersey.
Il mercato offshore wind americano sara’ estremamente avvincente nei prossimi anni. Sara’ cosi’ anche per i titoli in borsa? Scopriamolo partendo da Equinor ASA (NYSE: EQNR).

Chi e’ Equinor?

Equinor ASA e’ una compagnia che esplora, produce, trasporta, raffina e vende petrolio e prodotti derivati dal petrolio. Equinor sta recentemente provando a diversificare il suo portafoglio energentico lanciandosi in altri settori, come l’eolico a mare negli USA.

Il cambio di pelle con Statoil

Precedentemente, Equinor era nota come Statoil ASA, prima di cambiare il proprio nome in Equinor ASA nel maggio 2018. Statoil fu fondata nel 1972 con sede principale in Stavanger, Norvegia.

Equinor nel mercato offshore wind americano

Equinor si e’ lanciata in pieno nel fiorente mercato dell’offshore wind negli USA. La compagnia ritiene di poter far leva sulla propria esperienza derivante da moltissimi anni spesi nell’oil & gas, soprattutto nel Mare del Nord in Europa.
Equinor e’ coinvolta nelle fasi iniziali di sviluppo di un progetto al largo della costa di Long Island, New York. La costruzione del progetto Empire Wind e’ attesa per il 2023, con termine nel 2025, sebbene i ritardi siano sempre possibili in questa industria.
Empire Wind e’ una wind farm prevista in un’area di circa 324 chilometri quadrati in acque federali distanti circa 20 miglia a sud di Long Island, ad est di Rockaways.
L’area occupata da Empire Wind si trova in acque profonde dai 20 ai 40 m.
Per quanto riguarda la capacita’ di generazione, siamo intorno ai 1000-1500 megawatt di elettricita’.

Le fasi di sviluppo di Empire Wind

Le fasi di sviluppo previste includono l’approvazione di un Site Assessment Plan (SAP – ovvero, un documento nel quale la compagnia dettaglia come sara’ effettuata la raccolta dei dati relativi alle risorse-vento), un Construction and Operation Plan (COP – ovvero, un documento nel quale si dettagliano le fasi di costruzione ed operazione della wind farm) e, infine, un Environmental Impact Statement (EIS – ovvero, un documento nel quale si dettagliano gli impatto ambientali e sociali del progetto).

Gli investimenti richiesti per Empire Wind

Il progetto richiedera’ investimenti notevoli: come idea generale, investimenti da 1 GW (ovvero, 1000 MW) richiedono intorno ai 3 miliardi di dollari di investimenti.
Se Equinor avra’ successo con il suo Empire Wind Project e gli altri progetti in Europa, allora sara’ ben posizionata per guidare una crescita globale nell’industria dell’offshore wind. Una posizione da leader nell’industria offshore wind velocizzerebbe l’allontamento della compagnia dal mercato dei combustibili fossili.

I competitor principali di Equinor

Per quanto riguarda l’oil & gas, i competitors di Equinor sono Exxon Mobil Corporation (NYSE: XOM), Chevron Corporation (NYSE: CVX), ConocoPhillips (NYSE: COP).
I competitors di Equinor nell’offshore wind americano sono US Wind (societa’ attiva con un sviluppo nel Maryland, interessi nel South Carolina e con una storica cessione nel New Jersey che ha fruttato al gruppo un utile importante. US Wind e’ posseduta dall’italiana Renexia SpA, a sua volta parte del gruppo Toto Holding), Orsted (che ha acquisito l’anno scorso l’americana Deepwater Wind), Vineyard Wind (posseduta al 50% dal gruppo Avangrid, a sua volta parte del gruppo Iberdrola, e per il restante 50% da Copenhagen Infrastructure Partners). Altro competitor importante che si e’ messo in luce per un’acquisizione storica nel New Jersey (con passaggio di mano da US Wind) e’ EDF Renewable Development, Inc. posseduta dalla francese EDF.

Logo di US Wind, Inc

Dati principali di Equinor

In questo momento (11 aprile 2019), l’azione viaggia intorno ai $23. La societa’ ha una capitalizzazione di mercato di $77 miliardi di dollari distribuiti in 3.327,418 azioni con un P/E Ratio (trailing) di 10,18.

Analisi fondamentale di Equinor: valutazione

Equinor (NYSE: EQNR) presenta al momento interessanti valori per la valutazione, come riportato di seguito:

  • Adjusted Free Cash Flow to Price = 0,07 (rispetto ad un valore mediano del settore di -0,03);
  • Book Value to Enterprise Value = 0,53 (0,51);
  • EBITDA to Price = 0,10 (-0,09);
  • Inverse P/E Ratio adjusted for Growth and Yield = 0.00 (0,01);
  • Operating Cash Flow to Equity = 0,47 (0,20).

In generale, siamo nel campo undervalued (per altre informazioni sui parametri usati si consiglia la lettura di questo articolo: Come analizzare titoli azionari, parte 1 – Valore societario).

Analisi fondamentale di Equinor : qualita’

Valori interessanti anche dal punto di vista qualitativo.

  • Accrual Ratio – Balance Sheet = 0,06 (0,06);
  • Adjusted Accruals = -1,61 (-1,15);
  • Asset Turnover = 0,69 (0,41);
  • Cash Burn Rate = 0,61 (0,27);
  • EBITDA Margin = 36,6% (26,8%);
  • Operating Cash Flow to Assets = 0,17 (0,10);
  • Operating Cash Flow to Invested Capital = 0,30 (0,13);
  • Return on Invested Capital = 11,1% (5,6%);
  • Working Capital to Sales = 0,10 (0,05).

In generale, la qualita’ sembra alta (per altre informazioni sui parametri usati si consiglia la lettura di questo articolo: Come analizzare titoli azionari, parte 2 – Qualita’ dei Bilanci).

Analisi fondamentale di Equinor : stabilita’ della crescita

Notiamo quanto segue:

  • Cash to Adjusted Enterprise Value = 0,18 (0,05);
  • EPS Stability = 0,43 (0,10);
  • Operating Cash Flow Stability = 1,33 (0,23).

In generale, la stabilita’ sembra buona (per altre informazioni sui parametri usati si consiglia la lettura di questo articolo: Come analizzare titoli azionari, parte 3 – Stabilita’ della crescita).

Analisi fondamentale di Equinor : salute finanziaria

Notiamo quanto segue:

  • Adjusted Interest Coverage Ratio = 27,61 (5,46);
  • Current Liability to Price = 0,22 (0,20);
  • Operating Cash Flow Ratio = 1,04 (0,92).

In generale, la salute finanziaria sembra buona (per altre informazioni sui parametri usati si consiglia la lettura di questo articolo Come analizzare titoli azionari, parte 4 – Salute finanziaria).

Conclusioni

Equinor punta ad essere un leader nel settore nascente dell’offshore wind americano. Riuscira’ a ritagliarsi il proprio posto al sole? Il mercato premiera’ chi puntera’ sulla crescita di Equinor nell’offshore wind americano? Lo vedremo. I fondamentali, come visto, sembrano essere in ottima salute e di tutto rispetto.

Avvertenza

Le informazioni contenute nel presente articolo non sono esaustive e non costituiscono né un’offerta né una consulenza fiscale o di investimento.
L’articolo ha il solo scopo di fornire informazioni educative/news.
L’autore dichiara di non possedere posizioni aperte negli assets indicati.
L’articolo rappresenta l’opinione personale dell’autore.
Gli andamenti discussi potrebbero cambiare e si consiglia cautela e spirito critico.
I risultati del passato non possono essere proiettati nel futuro; vale a dire, in generale, che non e’ possibile prevedere l’efficacia futura solo sulla base dei risultati passati.

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *