fbpx

Barrick ritenta la scalata a Newmont: una fusione che potrebbe fare storia

Il tuo partner di fiducia negli investimenti.

Barrick ritenta la scalata a Newmont: una fusione che potrebbe fare storia

25 febbraio 2019 – Giusto ieri commentavamo su questo sito l’andamento dell’oro sui mercati (vedi l’articolo a questo LINK) e, di riflesso, le ottime performances registrate nell’ultimo mese da tutte le principali compagnie operanti nel settore minerario. Bene, e’ notizia di oggi che Barrick Gold ha annunciato di aver inviato una proposta di fusione a Newmont Mining. Barrick e Newmont sono i maggiori produttori di oro al mondo.

Il gruppo canadese – che ha appena concluso l’acquisizione di Randgold ribattezzandosi New Barrick – ha confermato che sta studiando un’offerta da 19 miliardi di dollari “tutta in carta e a zero premio” per rilevare la storica rivale statunitense. Gia’ in passato ci aveva provato. Se l’operazione stavolta riuscisse ad andare in porto, sarebbe la più grande di tutti i tempi nel settore aurifero.

Il CEO di Barrick, Mark Bristow, ha affermato che la proposta fusione sbloccherebbe un Valore Attuale Netto (VAN – abbiamo imparato in cosa si consiste e come si calcola in questo precedente articolo LINK) di piu’ di 7 miliardi di dollari dalla sinergia delle due compagnie.

La fusione di Barrick e Newmont creera’ quella che e’ chiaramente la piu’ grande compagnia al mondo nel settore minerario dell’oro, avente il piu’ grande portafoglio di assets in oro ed il piu’ alto livello di liquidita’, tale da supportare la crescita futura della compagnia e supportare le attese di ritorno sugli investimenti dai suoi azionisti“.

Le azioni di Barrick sono scese dello 0,5% mentre quelle di Newmont sono salite dell’1,4% nel trading premercato a seguito di questo annuncio.

La fusione offrira’ agli azionisti di Newmont 2,5694 azioni di Barrick per azione di Newmont. Gli azionisti di Barrick acquisiranno approssimativamente il 55,9% della compagnia mentre quelli di Newmont il 44,1%. La compagnia ottenuta dalla fusione intende raggiungere i 56 centesimi di dollaro per azione in dividendi annuali.

La fusione Barrick-Newmont risultera’ in un piu’ 14% di incremento nel valore del patrimonio netto per azione.

Barrick ha formato recentemente un nuovo management, il quale si e’ impegnato nel taglio dei costi

Avvertenza

Gli autori non hanno posizioni aperte in nessuno degli assets indicati, ne’ intendono aprire posizioni nelle prossime 72 ore. L’articolo rappresenta l’opinione personale dell’autore. Gli andamenti discussi potrebbero cambiare e si consiglia cautela e spirito critico.

Tags: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *